13 NOV – 2^ eliminatoria: SuRealistas vs Stato Brado

Ecco che il tredicesimo giorno di novembre arriva la seconda eliminatoria di Senza Filo Music Contest. Sempre due gruppi in gara, un guest ed una apparizione musicale.

In gara il gruppo multiforme con provenienza varia tra Buenos Aires, Livorno, Pisa, SuRealistas (Jeremìas Cornejo, Joaquìn Cornejo, Agustìn Cornejo, Giada Giammugnani, Mattia Donati, Mauro La Mancusa, Pietro Borsò) e i livornesi Stato Brado (Moreno Guida, Gianluca Lunardi, Dario Vannozzi, Romano Palazzi, Nedo Raglianti, Alessandro Guida).

OSPITE SPECIALE della serata THE SLEEPING TREE (al secolo Giulio Frausin), giovane cantautore friulano, bassista dei Mellow Mood, una tra le giovani band italiane dal più ampio respiro internazionale. Con questo progetto Giulio dà voce ad un suo percorso musicale più intimo, ispirato al fingerpicking ed al folk americano. I suoi concerti, semplici, onesti, emozionanti, lo hanno portato in questi anni in tutta Italia, anche di spalla ad artisti internazionali come Kaki King, Of Monsters and Men, Daughter. Dopo un album (Leaves and Roots, 2008, 12rec.net) e un EP autoprodotto (Stories, 2011), con Painless entra ora a far parte della scuderia de La Tempesta International.
Ecco l’intervista a Il Triciclo su Radiocicletta.

Ad introdurre gli spettatori alle magie dell’acustico ci saranno, a partire dalle ore 20.30, le apparizioni musicali dei Not in my backyard, in gara all’edizione 2011 di Senza Filo Music Contest, con il loro repertorio completamente acustico che spazia dal jazz manouche al country/blues più “sporco”.

Ecco una breve descrizione dei due gruppi in gara.

SUREALISTAS
I SuRealistas sono una band multiforme, costituita dai fratelli Cornejo (il cantautore Jeremìas, il polistrumentista Joaquìn e il chitarrista Agustìn) e da alcuni dei loro fratelli acquisiti (Mattia Donati, Mauro La Mancusa, Pietro Borsò, Giada Giammugnani). I SuRealistas passano dalla musica sudamericana più tradizionale a dissonanze rock e parodie pop mantenendo uno spirito e un’identità riconoscibilissimi.

STATO BRADO
Gli Stato Brado nascono a Livorno nel 2005 da un’idea di Moreno Guida (Voce, chitarra, armonica), Nedo Raglianti (basso acustico/elettrico) e Alessandro Guida (batteria e percussioni). Successivamente si unisce al gruppo il sax tenore di Dario Vannozzi. Nel 2009 con l’entrata di Gianluca Lunardi (chitarra semiacustica/elettrica) la band si stabilizza e trova il suo suono caratteristico. La musica prodotta è un folk cantautoriale con venature blues, aperto a vari generi, con testi in italiano che prendono spunto dal cinema e dalla letteratura, ma trattano anche la condizione esistenziale e sociale. Tra il 2010 e il 2011 il gruppo si esibisce a Livorno e nel resto della Toscana in centri sociali, feste, sagre, circoli, busker per le strade: ovunque ci sia la possibilità di suonare. Dall’ Ottobre del 2011 collaborano con la violinista Giovanna Pieri Buti. Il 24 Aprile 2013 è uscito, completamente autoprodotto il loro album d’esordio “Lungo la strada”. Registrato e mixato al Poderino Recording Studio di Casale Marittimo, sotto la guida di Francesco Landucci (Tilak, Archeologia Sonora Sperimentale), può vantare la partecipazione del sassofonista Dimitri Grechi Espinoza (Dinamtri Jazz Folklore, Bobo Rondelli, Caciuk Orchestra), nonché dello stesso Landucci al Saz. Nella primavera del 2014 registrano, grazie al premio ricevuto dal Red Contest, presso il White Rabbit Studio Hole, l’EP ‘’Vecchio Diavolo’’.