20 NOV. – 3^ eliminatoria: T.U.A. vs La Pentatonica vs Lorenzo Simoni

Si sa, a novembre l’apocalisse è indubbiamente più vicina alla terra e Senza Filo Music Contest ce lo ricorda ogni anno. E se finora tutto era andato liscio un cambio di programma improvviso ci è balzato tra i piedi. Purtroppo le recenti piogge hanno creato molti problemi al gruppo La Pentatonica, proveniente da Imperia, che fino a qualche ora fa non sapeva se sarebbe riuscito a partecipare a questa terza eliminatoria di giovedì 20 novembre.  Così, nel frattempo, è stato ripescato un concorrente che ha la fortuna di entrare in gara a metà concorso: Lorenzo Simoni, giovanissimo sassofonista che andrà a scontrarsi con il duo T.U.A. e – SORPRESA – con La Pentatonica in un triplice scontro!

Signori e signore per la prima volta nella storia del Senza Filo Music Contest ci sarà un’eliminatoria a tre gruppi!

GUEST della serata sarà un cantautore folk dalle melodie pacate ed intimiste e dalla performance fisica e musicale catalizzante, in due parole BOB CORN. Ad introdurlo sarà il barbuto cantautore ORSOROSSO che a due anni dalla sua ultima apparizione a Senza Filo ci porterà nuove canzoni ed armonie.

In apertura di serata alle 20.30 scalderà gli animi e l’ambiente tra suoni di berimbao, canti tradizionali brasiliani ed una roda, il gruppo di capoeira angola Fundaçao Internacional de Capoeira Angola nucleo di Pisa. Scaldate le ugole ed i muscoli.
Non perdetevi alle 21 la nuova e consueta puntata di Prima dell’emmepitrè, con nuovi 78 giri e nuovi strumenti per il calcolo.

Ecco una breve descrizione dei gruppi in gara.

T.U.A.
Entrambi i componenti del gruppo vengono da numerose esperienze. Il gruppo si è appena formato e vuole proporre un repertorio R&B non banale basato anche sull’utilizzo di effetti acustici. I brani originali hanno testi in italiano.

Formazione: Irene Mori (voce, arpa) – Stefano Menicagli (chitarra)

LA PENTATONICA
Il gruppo è di tipo quasi familiare ed è composto da 4 ragazzi e un adulto: due gemelli, due sorelle e loro padre. Ormai da tre anni suonano regolarmente a feste in piazza, in locali e situazioni private, spesso con l’ausilio di altri musicisti (ragazzi e non) che completano l’organico per necessità particolari. Il gruppo è prettamente strumentale senza voce, spazia in molti generi diversi da repertorio classico, al pop, al rock. Ora stanno scrivendo brani originali e vorrebbero allargare il loro raggio di azione anche attraverso concorsi e contest per capire a che punto sono con il loro lavoro.

Formazione: Chiara Viganò, 14 anni (Flauto traverso, ottavino) – Alice Viganò, 12 anni (Clarinetto e clarinetto basso) – Davide Biarese, 16 anni (Chitarre) – Alberto Biarese, 16 anni (Pianoforte) – Alberto Viganò, senza età (Tromba, flicorno soprano, chitarra e percussioni)

LORENZO SIMONI
Lorenzo Simoni ha 15 anni, studia sax all’istituto Boccherini di Lucca sotto la guida del M* Sandro Tani. E’ vincitore di 5 concorsi nazionali e internazionali di musica classica. Nel 2013 è finalista al concorso “Giovani talenti del jazz” “Bettinardi” di Piacenza con menzione d’onore. Nel 2014 è finalista al prestigioso “Premio Massimo Urbani” dove vince la borsa di studio per Umbria Jazz. Qui può esibirsi sul palco con Stefano Di Battista e Giovanni Tommaso. Vincitore di una borsa di studio per la Berklee di Boston, è stato scelto per far parte della formazione che aprirà Umbria Jazz Winter 2014. In agosto ha suonato a Siena jazz con il sestetto del M° Enrico Rava.