Il teatro a Senza Filo Music Contest 2017

Quest’anno Senza Filo Music Contest ospiterà tra le Apparizioni Musicali ben tre spettacoli teatrali: LA GIOIA DI ENRICO di Teatro Cantiere, Kairòs e Accademia di Benesserologia (9 novembre), I COMIZI DELLA FOGNA di Alberto Ierardi (La Ribalta Teatro) (30 novembre); STU MUNNU STA ‘MPAZZENNU di Teatro Cantiere (2 dicembre).

L’appuntamento col Teatro è piuttosto presto, tra le 20 e le 20.30 a seconda dello spettacolo: potete venire al CSB a fare l’aperitivo mangiato, ogni sera con una diversa proposta culinaria (Polpo&Birra il 9, 23 e 30, TCulinaire il 16, CSB Crew il 2 dicembre) e godervi uno spettacolo teatrale prima delle gare musicali. Il tutto rigidamente acustico e immerso nella bellissima atmosfera del CSB.

23157265_1786111678354601_7745834204676932848_oLA GIOIA DI ENRICO – 9 NOVEMBRE ORE 20
Uno spettacolo/testimonianza di Teatro Cantiere, Kairòs Studio Medico Infermieristico e Accademia di Benesserologia
con: Enrico Tagliavini e Damiano Scaletta
Regia: Hengel Tappa, Sara Pirotto
Aiuto Tecnico: Erica Farsetti
Conferenza divulgativa con

Enrico ha scoperto anni fa di avere la Sclerosi Multipla, una malattia grave e degenerativa. La sua storia all’inizio è come tante e i medici concordi gli fanno comprendere che la sua malattia, molto aggressiva, avrebbe vinto di lì a poco. In questi casi il corpo, assai in fretta, perde totalmente mobilità e funzionalità: quello che succede dopo è facile da immaginare. Ma Enrico non è una persona come tante e anziché darla vinta al destino, comincia la sua guerra. Una guerra molto speciale perchè fatta di voglia di amore, di gioia, di voglia di vita e di ricerca continua di soluzioni alternative valide per andare oltre la propria condizione. E grazie ad alcune di queste sue scelte alternative la malattia allenta la presa: inoltre Enrico scopre la Cannabis come valido aiuto per riuscire a muoversi meglio, per allontanare i pensieri scuri. Ma non è tutto qui: Enrico ha deciso di vivere con forza la propria esistenza, continua a studiare e si laurea e nonostante i rischi che si prende lo potrete trovare a danzare come un matto sulle stampelle nella pista di qualche club, lo vedrete ai concerti, lo vedrete viaggiare da solo in auto e soprattutto lo vedrete fare il DJ sotto lo pseudonimo evocativo di Paglietta.
Decide di occuparsi anche di organizzazione culturale e comincia a fare il volontario per il Centro Culturale Cantiere Sanbernardo, si ritrova ritratto come un martire con le grucce dall’artista australiano Buff Diss, si ritrova a fare il protagonista di una straordinaria parata teatrale a Pisa per San Ranieri, intanto gli anni passano e la malattia inspiegabilmente sembra perdere la sua aggressività e si vedono forti miglioramenti.
Oggi Enrico si muove ancora sulle stampelle, anche se a volte le butta a terra e parte a camminare, a danzare, a giocare. Oggi Enrico ha deciso di raccontare la sua storia, senza tristezza, senza malinconia o autocommiserazione: quello che ha da dirvi parla di Sclerosi e di gioia, di cannabis e vita sana, per quanto strano possa sembrarvi…
LA CONFERENZA
La performance La gioia di Enrico include una breve conferenza divulgativa-interattiva a cura

13433169_1088907321194409_4934867126118030980_oI COMIZI DI FOGNA – 30 NOVEMBRE ORE 20.30
con Alberto Ierardi (La Ribalta Teatro / Teatro Lux)

Estratti dalla vita e storie fantastiche del Fogna, un personaggio mitologico,una maschera della commedia dell’arte, che vive nel 2000.
È un ritratto esasperato dei trentenni di oggi, è uno spettacolo musicalein cui tra canzoni e racconti si snoda l’anatomia di una generazione. Il Fogna è una maschera del nostro tempo, una sorta di capitano della commedia dell’arte inadatto agli albori del 2000. Il Fogna nasce dalla crisi, uno spaccone melanconico inetto, è un bimbo
sperduto, vive come se lo avessero abbandonato un giorno nel 2000, fa fatica ad esistere, beve moltissimo e non per festeggiare, ma per esistere appunto.
Troppo giovane per non voler capire il mondo, troppo vecchio per sentirlo tutto suo.

DSC06559STU MUNNU STA ‘MPAZZENNU – 2 DICEMBRE ORE 20.30
Con: Davide Cangelosi, Sara Pirotto, Josephine Chiara Lunghi, Hengel Tappa, Sara Chirico
Canti: antichi e tradizionali siciliani
Costumi, suoni, oggetti: Teatro Cantiere
Musica: Davide Cangelosi, Josephine Chiara Lunghi
Regia e suggerimenti di lavoro: Hengel Tappa

Stu munnu sta ‘mpazzennu è una performance musicale e teatrale che indaga l’immaginario atavico della Sicilia partendo dalle sue canzoni antiche e tradizionali. “Stu munnu sta ‘mpazzennu” è l’affermazione di un siciliano che con una chitarra a tracolla, un tamburello e una manciata di canzoni che lo riportano lontanissimo nel tempo, si interroga sul futuro incerto della sua terra e di tutta l’umanità. Un futuro difficile che sembra sfuggire di mano, alimentato da un presente che nella sua velocità ci impedisce di raccapezzarci.
Forse il mondo sta davvero impazzendo e la Sicilia, in questa performance, diventa l’ombelico di tutto. I quattro performer, tra melodie, canzoni e azioni invitano lo spettatore a fermarsi un attimo, respirare. Comprendersi, connettersi con gli altri. Guardare indietro e chiedersi: “Chi sono io?”, domanda che forse ogni persona dovrebbe porsi, per ritrovare un bilanciamento con la propria natura, con la propria casa, con l’altro. E la risposta può essere cercata dentro di sé attraverso i canti antichi, che riportano a una dimensione ancestrale sia per chi li canta e sia per chi li ascolta: un mezzo di indagine interiore semplice, ma frutto di saggezze che si perdono nella notte dei tempi. Il potere del canto non è da sottovalutare e se “stu munnu sta ‘mpazzennu” allora è necessario aiutarlo a tornare sano, facendogli ritrovare il valore della comunità, dello stare insieme in modo semplice, del condividere emozioni: e allora cosa meglio di una canzone che fa letteralmente vibrare il cuore?

Senza Filo Music Contest 2017: artisti in gara

Ci siamo… ecco i nomi degli artisti selezionati che parteciperanno alla ottava edizione di Senza Filo Music Contest.

Giovedì 2 Novembre – MAURO COLOMBO (TRICICLO MUSICAL) Vs. LUKAS & THE STRAWFIRES
Giovedì 9 Novembre – ELISA GENGHINI Vs. THOMAS SANTARSIERO
Giovedì 16 Novembre – NINANORD Vs. COFFEE
Giovedì 23 Novembre – NICOLE STELLA Vs. AFFORDANCE
Giovedì 30 Novembre – MARTINA VIVALDI Vs. TRIO CANTAGALLO

Sabato 2 Dicembre: Finale – Si esibiranno i 5 artisti che hanno vinto le eliminatorie.

A breve il programma completo!

Teatro Senza Filo 2017 – Programma

locandina-teatro-senza-filo_taglTeatro Senza Filo è un invito a chi crede nel teatro a inventare altre vie per piantare le radici di un teatro vivo, necessario, ridente, estraneo alla cultura dello spreco, del consumo sconsiderato, dell’abuso delle risorse ambientali e delle logiche economiche che ci stanno facendo sprofondare in questo baratro che chiamano crisi. Teatro Senza Filo crede in un teatro che riscopra la sua dimensione umana ed arcaica, che sia fonte di coesione sociale e portavoce di una dignità artistica ed etica fuori dalle ragioni dell’attuale sistema economico e del business.

PROGRAMMA 2017

DOMENICA 26 MARZO @ TRA
19 – Aperitivo con letture del Laboratorio Permanente del TRA
21.30 Intermezzo – Bouchons De Lièges
22 – ULTIMO TEATRO – “Rosa”

LUNEDI 27 MARZO @ CSB
21.30 – SODASTREAM live acoustic from Australia – Senza Filo Approved

GIOVEDI 30 MARZO @ CSB
21.30 TEATRO CANTIEREL’anima della Masca

SABATO 1 APRILE @ CSB
10-14 Elvira Todaro Workshop “Danza e Musica Sacra Medio Orientale”
Per info: Elvira cell. 333 22 99 232 FB: Elvira BellyDance
21THE OPEN PROGRAM OF THE WORKCENTER OF JERZY GROTOWSKI AND THOMAS RICHARDSThe Hidden Sayings
21.30 @ TRA
Forum di Tdo

DOMENICA 2 APRILE @ TRA
17-19 THE OPEN PROGRAM OF THE WORKCENTER OF JERZY GROTOWSKI AND THOMAS RICHARDSOpen Choir
19 – Aperitivo con JOSEPHINE TRIO
20.30 – CONTEST – GRAND GUIGNOL DE MILAN in “A lume di candela”
21.30 – Intermezzo – TEATRO CANTIERE in “Un po’ come sognare
22.15 – “MoonMoon” di e con gli “Scapigliati” Andrea Battisti e Elvira Todaro

MARTEDI 4 APRILE @ CSB
19-23 Il performer Senza Filo, laboratorio di Teatro Cantiere
Info e prenotazioni: info@teatrocantiere.it

GIOVEDI 6 APRILE @ CSB
21.30 – TEATRO CANTIEREL’anima della Masca

DOMENICA 9 APRILE @ TRA
19 – Aperitivo con Progetto “Linea” in “Play Guitar” di e con Lola Lunares (Elvira Todaro) in collaborazione con Mirco Bertolucci (chitarra)
20 – Elvira – Danza del Ventre con Candele
20.30 – CONTEST – EREMO TEATRO CELLENO in “Ajio Ojio e Petrolio”
21.30 – Intermezzo – Looking4 “Letture post Apocalisse”
22COMPAGNIA GARBUGGINO/VENTRIGLIA in “Magi”

Per informazioni: www.teatrocantiere.itwww.teatrorossiaperto.it

Media Partner RadioEco
Food Partner Numero11
Con la partecipazione di Teatro Lux Pisa
Il CSB, Cantiere Sanbernardo si trova in via Pietro Gori snc – Il TRA, Teatro Rossi Aperto si trova in Via del Collegio Ricci 1 – Pisa

Teatro Senza Filo 2016

senza-filo-logo-teatro_CONTEST_violaCome da tradizione accanto alla musica di Senza Filo Music Contest si muove Teatro Senza Filo,  la kermesse teatrale a basso consumo energetico e ad alto voltaggio emotivo. Quest’anno Teatro Senza Filo si presenta venerdì 18 novembre con una data secca e diversi laboratori ed eventi correlati, nuovi amici, nuove collaborazioni.
Dalle 19  spegneremo le accecanti luci della ribalta per immergerci nelle atmosfre tenui del Cantiere Sanbernardo con lo spettacolo “Sogno a Lume di Candela” di e con Jef Johnson (Cirque du Soleil, Slava’s Snowshow) e tantissimi altri ospiti:

Durante la serata verrà presentato il bando per Teatro Senza Filo Contest che anche per questa edizione vedrà una collaborazione fra Teatro Cantiere, Cantiere Sanbernardo, Teatro Rossi Aperto e forse forse Teatro Lux! Insomma, si preparano grandi cose.

PROGRAMMA VENERDI 18
19.30 DIETRO LE PINTE, aperitivo con musica e teatro non stop
21.00 Performance “Inequilibrio” di e con con “ZIP” ANDREA BATTISTI
21.30 Spettacolo “Sogno a Lume di Candela” …un gioco spontaneo di e con JEF JOHNSON (nell’ambito della rassegna Golden Nutria 2016)

EXTRAS
– domenica 13 novembre (h 16 – 19) e martedi 15 novembre (h 20 – 23) – INCONTRI APERTI con TEATRO CANTIERE al Cantiere Sanbernardo, Pisa
19 – 20 novembre (h 9 – 13/ 14 – 18) – WorkShop su “Espressione Corporea & Creatività”, “Perception of Performance” Creative Self Expression. Connection/Communication in a very Primary Sense. Con Jef Johnson. Luogo: Cinema Teatro Lux e Lumiere, Pisa.
– ALTRI EXTRAS LI TROVATE QUI

Vince Teatro Senza Filo Contest Laribalta Art Group!

LaRibalta ArtGroupCon un piccolo scarto di voti della giuria ed il voto del pubblico, vince la prima edizione di Teatro Senza Filo Contest Laribalta Art Group da Novara con lo spettacolo “Missione Valencia a Teatro!”. Il gruppo avrà la possibilità di presentare per intero lo spettacolo mercoledì 25 novembre alle ore 21 al Teatro Rossi Aperto. Un grande grazie anche a Julia Filippo per aver partecipato a questo gioco insieme a noi.

Laribalta Art Group
“Missione Valencia a Teatro!”
regia Robi Lombardi
con Matteo Chippari e Luca Lombardi
Due artisti di strada s’incontrano, ciascuno con il proprio numero; dal dialogo tra le rispettive arti, nasce un’intesa declinata in giochi di ritmo, confronti e sintonie, che li porterà ad intraprendere insieme un viaggio: 2600 km, dall’Italia a Valencia, per esplorare le potenzialità di un binomio artistico e far divertire i passanti tra le strade del Mediterraneo.  La principale caratteristica di innovazione riguarda la capacità di fondere ritmo, giocoleria, danza e musica arricchendo così il panorama artistico del nuovo circo. Ridendo, sorridendo e commuovendosi i due artisti scoprono nuove relazioni capaci di generare  l’incontro…anche dopo uno scontro. Giocando sulla scena riescono a recuperare e riutilizzare  oggetti e spazi dismessi. Si stupiscono di fronte alle scoperte e le sviluppano cogliendo l’attimo.

LARIBALTA ART GROUP nasce nel 1990 con il preciso intento di aggregare giovani e meno giovani attraverso il teatro e le arti figurative. L’Associazione gestisce una Scuolateatro, una Scuola di Giocoleria e due sale teatrali, nelle quali ospita diversi corsi e spettacoli. I poliedrici contributi da parte degli allievi, degli insegnanti e dei professionisti, favoriscono uno scambio di idee che determina la crescita artistica, individuale e collettiva. Il confronto con il pubblico dinamico della strada, analitico dei concorsi ed entusiasta degli spettacoli in sala, permette inoltre ai performers di mettere alla prova le proprie capacità in una dialettica mai ripetitiva e sempre arricchente.

LUCA LOMBARDI  30.06.1995
Si appassiona alla giocoleria dall’età di 8 anni ed in breve tempo diventa un abile giocoliere. Frequenta regolarmente Scuolateatro Laribalta approfondendo le piùsvariate tecniche relative all’improvvisazione teatrale, ritmo e movimento.
Segue corsi di approfondimento in clownerie e giocoleria con Bernard Stoekli, Denis Paumier ed Emanuel Pouilly, docenti presso Accademia Dimitri di Verscio (CH) e insegna giocoleria presso Scuolateatro Laribalta. La passione per la musica lo porta a intraprendere lo studio delle percussioni presso il Liceo musicale di Novara. In seguito si appassiona alle percussioni africane e ne approfondisce la tecnica con  Andrea Fenu e Draman. Il connubio della giocoleria con le percussioni lo porta a sviluppare un’interessante tecnica innovativa.

MATTEO CHIPPARI  24.12.1993
Si appassiona al teatro in seguito ad un laboratorio teatrale. Decide di iscriversi a Scuolateatro Laribalta approfondendo la tecnica relativa all’improvvisazione teatrale. Conosce Luca Lombardi e nasce un sodalizio artistico che li porterà in breve tempo a calcare la scena nazionale e internazionale (Uk, Serbia, Francia). La passione per il teatro lo spinge a partecipare alla selezione presso la Scuola del Teatro Musicale della Compagnia della Rancia diretta da Saverio Marconi dove attualmente frequenta il secondo anno.

Teatro Senza Filo Contest: la finale

Ultimo appuntamento teatrale della domenica con Teatro Senza Filo. Domenica 22 novembre andranno in scena Julia Filippo, della compagnia colombiana Itinera in coproduzione con Nordisk Teaterlaboratorium (Danimarca), con lo spettacolo “Knots regole per essere felicemente infelici” ed i due attori della compagnia di Novara Laribalta Art Group, Matteo Chippari e Luca Lombardi, con lo spettacolo “Missione Valencia a Teatro!”.

I due gruppi presenteranno un estratto di 20 minuti dello spettacolo proposto e da questa fase dal vivo una giuria decreterà il vincitore del contest che avrà l’opportunità di presentare lo spettacolo completo mercoledì 25 novembre sempre al Teatro Rossi Aperto.
Durante questa domenica il pubblico verrà reso partecipe attraverso una votazione ‘a cappello’: ciascuno spettatore potrà fare un’offerta per il gruppo prediletto e la giuria terrà in considerazione l’ammontare della somma come voto del pubblico. Le offerte ricevute andranno direttamente ai finalisti del contest per coprire le spese di viaggio.

Ecco una breve descrizione dei due spettacoli in concorso.

KnotsItinera (Colombia) e Nordisk Teaterlaboratorium (Danimarca)
“Knots – regole per essere felicemente infelici”
regia Else Marie Laukvik (Odin Teatret)
con Julia Filippo
Secondo il “United Nation Commition on Human Rights” ci sono circa 100 milioni di persone che vivono per strada nel mondo. L’infelicità è dolorosamente necessaria…ma cosa è l’infelicità? Possiamo essere sicuri della felicità o infelicità di qualcun altro?
Nello spettacolo “Knots – regole per essere felicemente infelici“, confrontiamo le nostre vite con quella di Nina, una donna italiana che passò più della metà della sua vita a vivere per strada, guardando gli occhi delle persone che distrattamente le camminavano addosso.
Lungo il percorso di Nina, conosceremo i ricordi dell’infanzia spensierata, e di suoi tormenti che la legano al passsato attraverso quelli che in psicologia vengono chiamati “nodi”.
Lo spettacolo è lo spazio di un ricordo, di un momento che ha cambiato la direzione di una vita, trasportata su di un letto nuovo ogni notte.
E’ l’essere libero, vivo, e presente in tutti gli angoli oscuri della città come trasparente fantasma.
Attraverso la profonda conoscenza di sè ed una folle autoironia Nina giungerà alla mediazione tra questi due opposti sentimenti.
Ad una vita felicemente infelice…

LaRibalta ArtGroup1Laribalta Art Group
“Missione Valencia a Teatro!”
regia Robi Lombardi
con Matteo Chippari e Luca Lombardi
Due artisti di strada s’incontrano, ciascuno con il proprio numero; dal dialogo tra le rispettive arti, nasce un’intesa declinata in giochi di ritmo, confronti e sintonie, che li porterà ad intraprendere insieme un viaggio: 2600 km, dall’Italia a Valencia, per esplorare le potenzialità di un binomio artistico e far divertire i passanti tra le strade del Mediterraneo.  La principale caratteristica di innovazione riguarda la capacità di fondere ritmo, giocoleria, danza e musica arricchendo così il panorama artistico del nuovo circo. Ridendo, sorridendo e commuovendosi i due artisti scoprono nuove relazioni capaci di generare  l’incontro…anche dopo uno scontro. Giocando sulla scena riescono a recuperare e riutilizzare  oggetti e spazi dismessi. Si stupiscono di fronte alle scoperte e le sviluppano cogliendo l’attimo.

Teatro Senza Filo presenta Teatro Cantiere

Dove i fiumi si incontrano_Vinadio_ph Dario D'Ambra_PICPer questa seconda domenica, 15 novembre, Teatro Senza Filo si sposta al Teatro Rossi Aperto con due spettacoli di Teatro Cantiere, compagnia residente del CSB.

Alle ore 21 potrete assistere all’esperimento teatrale “Dove i fiumi si incontrano” in una nuova versione, mentre alle 22.45 andrà in scena “L’anima della Masca“, uno spettacolo che indaga il mondo magico ed emotivo dell’essere umano. Tra riti, antiche formule, canti magici e tradizionali la Performer si lascia “impossessare” dalle personalità di diverse Masche (le streghe della tradizione piemontese) svelandone l’umanità e condividendo con i presenti le innumerevoli sfaccettature delle loro identità marchiate a fuoco dalla forza e dalla paura delle loro anime sole.

Il tutto Senza Filo…!

Teatro Senza Filo presenta il Laboratorio Permanente del TRA

SpoonRiver_SplashDomenica 8 novembre alle ore 21 il  CSB (via P. Gori) ospita il primo appuntamento della rassegna Teatro Senza Filo con lo spettacolo del Laboratorio Permanente del Teatro Rossi Aperto diretto da Daniela Scarpari, Tracce lungo lo Spoon River.

Gli attori fanno parte del laboratorio teatrale permanente del Teatro Rossi Aperto: Giorgio Puleo – Iole Mirante – Vittorio Gargiuolo – Natalie Perrotta – Giovanni Campolo– Gisella Colombo – Mauro Civitillo – Edenice Presotto – Enrico Genco – Sergei Pascari – Barbara Li Volsi

SPOON RIVER:
Tra il 1914 e il 1915 il poeta americano Edgar Lee Masters pubblicò sul “Mirror” di St. Louis una serie di epitaffi successivamente raccolti nell’Antologia di Spoon River. Ogni poesia racconta la vita di un personaggio, ci sono 19 storie che coinvolgono un totale di 244 personaggi, questi coprono praticamente tutte le categorie e i mestieri umani. Masters si proponeva di descrivere la vita umana raccontando le vicende di un microcosmo, il paesino di Spoon River. In realtà si ispirò a personaggi veramente esistiti nei paesini di Lewiston e Petersburg, vicino a Springfield e infatti molte delle persone a cui le poesie erano ispirate, che erano ancora vive, si sentirono offese nel vedere le loro faccende più segrete e private pubblicate nelle poesie di E.L. Masters. Il bello dei personaggi di Edgar Lee Masters è che essendo morti non hanno più niente da perdere e quindi possono raccontare la loro vita in assoluta sincerità.

Alcuni di loro ritornano in vita nella spettacolare e suggestiva atmosfera del Cantiere Sanbernardo, immaginiamo dunque il giudice, l’avvocato, l’artigiano e la lavandaia abbagliati dalla bellezza di un gioiello anch’esso morto per anni che rivive grazie a coloro che oggi lo attraversano e raccontano una storia nuova.

Ad un certo punto il dottor Whedon esclama: “Non ero amato da quelli del villaggio, ma tutto perché non avevo peli sulla lingua e affrontavo chi mi insultava con una protesta diretta, senza nascondere o nutrire segreti rancori e rammarichi. È molto lodato il gesto di quel ragazzo spartano, che nascose il lupo sotto il mantello, e si lasciò divorare, senza un lamento. È più coraggioso, credo, strapparsi il lupo di dosso e combatterlo apertamente, magari per strada, tra polvere e urla di dolore. La lingua sarà forse un organo ribelle ma il silenzio avvelena l’anima. Mi biasimi chi vuole – io sono contento”

Daniela Scarpari, attrice, alla sua prima direzione teatrale, dopo un processo durato oltre un anno all’interno del Teatro Rossi Aperto ha costruito insieme ad un gruppo di giovani attori uno spettacolo, che tra i vicoli, le urla e la polvere del TRA, racconta non solo storie di uomini e donne ma dà vita ad una grande metafora, quella di uno spazio che finalmente può parlare e reclamare la sua esistenza senza peli sulla lingua.

Prorogata la scadenza del Bando Teatro Senza Filo Contest

senza-filo-logo-teatro_CONTEST_violaCome sapete a ‪Senza Filo‬ le sorprese non mancano mai! Abbiamo prorogato il giorno di chiusura del Bando di Teatro Senza Filo Contest: avete tempo fino al 28 ottobre alle ore 12.00

QUI trovate tutte le info per iscrivervi.

Quindi, se c’è qualche ritardatario, si affretti!

Ritorna Teatro Senza Filo con grandissime novità!

senza-filo-logo-teatro1_violaDopo un anno di pausa meditativa ritorna Teatro Senza Filo, la rassegna teatrale che nasce da un’intuizione del gruppo di ricerca teatrale Teatro Cantiere nell’ambito dell’organizzazione di Senza Filo Music Contest. Teatro Senza Filo mette in primo piano l’esigenza per le pratiche performative di liberarsi dalla tecnica e dalla tecnologia e ritornare all’essenza della comunicazione artistica.

Teatro Senza Filo propone quest’anno ben due novità: un concorso aperto a tutte le compagnie teatrali e la collaborazione organizzativa, artistica e logistica con il Teatro Rossi Aperto. Questo auspicato sodalizio vuole avvicinare due realtà cittadine che producono e creano cultura teatrale fuori dagli schemi, che prediligono l’autoproduzione, il mutuo aiuto, il recupero e il riutilizzo di materiali e che propongono e mettono a disposizione spazi collettivi di creatività.

Insomma, per questa seconda edizione di Teatro Senza Filo ne vedrete delle belle!

Tutte le info ed il bando qui: www.senzafilomusiccontest.eu/teatro-senza-filo-2015

Il Contest di Teatro Senza Filo usa come piattaforma CircYOUityShare your creativity- il sito web – nato in seno a Teatro Cantiere – che vuole rivoluzionare il rapporto tra luoghi dell’arte e artisti, pubblico e geografie dell’arte.